I nostri prodotti


Tutti i prodotti


Ricerca Avanzata

Accedi al sito






JoomlaStats Activation

Prodotti di alimentazione biologica e naturale.

This page require Adobe Flash 9.0 (or higher) plug in.

Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
E-mail


DEPURAZIONE fitoestratto ZERO
Visualizza Ingrandimento


DEPURAZIONE fitoestratto ZERO

Prezzo: €19,16

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto

Depurazione 500 ml

Utile per favorire le fisiologiche funzioni di depurazione

Carciofo, Semi di Girasole, Centaurea, Bardana, Liquirizia, Tarassaco, Sorbo, Camomilla, Curcuma, funghi giapponesi Shiitake, Anice, Mangostano.

20 ml al mattino a digiuno o diluire un misurino (20 ml) in un litro e mezzo di acqua da bere nel corso della giornata.

Importanti in questa selezione di fitoestratti sono i funghi shitake, utilizzati fin dal periodo della dinastia dei Ming (1364/1644) per le proprietà immunomodulanti e ipocolesterolemizzante. Sono inoltre molto ricchi in aminoacidi e minerali importanti come potassio, sodio, fosforo, silice, magnesio, alluminio, calcio, zolfo e ferro; oltre che vitamine del gruppo B, come la tiamina, riboflavina e la niacina. Il carciofo, poi, è un rimedio storico per le sue proprietà di stimolo della produzione di bile, che si accompagna all’aumento della funzionalità del fegato.

 

 

Scheda Tecnica

Depurazione

25 giorni Depurazione con funghi giapponesi shitake

utile per favorire le fisiologiche

funzioni di depurazione

INTEGRATORE ALIMENTARE IN FORMA LIQUIDA A BASE DI ESTRATTI VEGETALI

Avvertenze: Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto

dei tre anni. Si raccomanda di attenersi alle dosi indicate e di non

eccedere nell’uso. L’utilizzo degli integratori non è da intendersi

quale sostituto di una dieta variata. Non assumere il prodotto

in gravidanza. Agitare vigorosamente prima dell’uso. Conservare

in luogo fresco e asciutto. Una volta aperto conservare

in frigorifero e consumare entro trenta giorni.

Distribuito da: DENPAS s.r.l.

37047 S. Bonifacio (VR) - www.denpas.it

www.adapthaspray.com

Prodotto nello stabilimento di:

via C.A. Dalla Chiesa 10, 42025 Cavriago (RE)

500 ml

Lotto e da consumarsi

preferibilmente

entro il:

CONSIGLI D’USO

20 ml al mattino a digiuno o diluire un misurino

(20 ml) in un litro e mezzo di acqua da bere nel

corso della giornata.

Agitare prima dell’uso. La presenza di un leggero

sedimento è caratteristica intrinseca del prodotto.

INGREDIENTI: Acqua, Carciofo (Cynara scolymus L.) Foglie, Girasole

(Helianthus annuus L.) Semi, Centaurea (Centaurea cyanus L.) Fiori, Bardana

(Arctium lappa L.) Radici, Liquirizia(Glycyrrhiza glabra L.) Radici, Tarassaco

(Taraxacum officinalis Weber.) Foglie, Sorbo (Sorbus aucuparia L.) Frutti,

Camomilla (Matricaria chamomilla L.) Fiori, Curcuma (Curcuma Longa L.) Radice,

Shitake (Lentinula edodes (Berk.) Pegler) corpi fruttiferi, Anice (Pimpinella anisum

L.) Frutti, Mangostano (Garcinia mangostana L.) Frutto; Colorante: Caramello;

Antiossidante: Acido L-Ascorbico (Vitamina C); Acidificante: Acido Citrico.

INGREDIENTI PER DOSE MASSIMA

CONSIGLIATA (20 ml al giorno)

e.a.: estratto acquoso ricavato

con metodica originale

e.c.: estratto concentrato

e.s.: estratto secco

o.e.: olio essenziale

Carciofo e.a. 1600 mg

Girasole e.a. 800 mg

Centaurea e.a. 800 mg

Bardana e.a. 400 mg

Liquirizia e.c. 400 mg

Tarassaco e.a. 400 mg

Sorbo e.c. 400 mg

Camomilla e.a. 400 mg

Curcuma e.s. 160 mg

Shitake e.s. 160 mg

Anice o.e. 160 mg

Mangostano e.s. 20 mg

Avvertenze: Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto

dei tre anni. Si raccomanda di attenersi alle dosi indicate e di non

eccedere nell’uso. L’utilizzo degli integratori non è da intendersi

quale sostituto di una dieta variata. Non assumere il prodotto

in gravidanza. Agitare vigorosamente prima dell’uso. Conservare

in luogo fresco e asciutto. Una volta aperto conservare

in frigorifero e consumare entro trenta giorni.

Depurazione

Carciofo (Cynara scolymus L.) Foglie

Il carciofo e una pianta della famiglia delle Asteraceae coltivata in Italia e in altri

numerosi paesi per uso alimentare, liquoristico e officinale, noto e consumato

fin dall’antichita. Tipico dell’area del Mediterraneo, era utilizzato come alimento

gia dagli egizi e in seguito anche dai greci e dai romani. I greci lo chiamavano

Kinara, i romani cynara, il nome attuale del carciofo, la cui radice e usata per

indicare questa pianta nella maggioranza delle lingue indoeuropee, deriva invece

dall’arabo al kharshuf.

A scopo liquoristico ed officinlae vengono impiegate le foglie basali, ricche in

acidi fenolici (acido clorogenico, caffeico e dicaffeil-chinico), flavonoidi e lattoni

sesquiterpenici (cinaropicrina e i suoi derivati) che conferiscono il caratteristico

sapore amaro. E’ un rimedio adoperato da secoli per le sue proprieta di stimolo

della produzione di bile, che si accompagna ad aumento della funzionalita delle

cellule del fegato.

 

 

Girasole (Helianthus Annuus L.) Semi

Nella Russia degli Zar, ogni soldato riceveva sul campo quella che veniva

chiamata la razione di ferro, e che consisteva in un sacchetto di semi di girasole

dal peso di un chilo. Qualche volta il soldato si nutriva soltanto di questi semi.

L’elevato numero di vitamine e minerali presenti nei semi del girasole, fa si che

questi vengano considerati come un alimento ad alto potere nutrizionale. Questi

semi sono dotati di un involucro, che permette di conservare intatte per lunghi

periodi tutte le vitamine contenute.

Di seguito si riportano i valori nutrizionali medi per 100 g di seme di girasole,

come riportato al portale del ministero dell’agricoltura statunitense.

 

Nutrient Units

Value

per 100

grams

Water g 4.73

Energy kcal 584

Energy kJ 2445

Protein g 20.78

Total lipid (fat) g 51.46

Ash g 3.02

Carbohydrate, by difference g 20.00

Fiber, total dietary g 8.6

Sugars, total g 2.62

Sucrose g 2.50

Calcium, Ca mg 78

Iron, Fe mg 5.25

Magnesium, Mg mg 325

Phosphorus, P mg 660

Potassium, K mg 645

Sodium, Na mg 9

Zinc, Zn mg 5.00

Copper, Cu mg 1.800

Manganese, Mn mg 1.950

Selenium, Se mcg 53.0

Vitamin C, total ascorbic acid mg 1.4

Thiamin mg 1.480

Riboflavin mg 0.355

Niacin mg 8.335

Pantothenic acid mg 1.130

Vitamin B-6 mg 1.345

Nutrient Units

Value

per 100

grams

Folate, total mcg 227

Folic acid mcg 0

Folate, food mcg 227

Folate, DFE mcg_DFE 227

Choline, total mg 55.1

Betaine mg 35.4

Vitamin A, RAE mcg_RAE 3

Carotene, beta mcg 30

Vitamin A, IU IU 50

Vitamin E (alpha-tocopherol) mg 35.17

Tocopherol, beta mg 1.18

Tocopherol, gamma mg 0.37

Tocopherol, delta mg 0.02

Fatty acids, total saturated g 4.455

14:0 g 0.025

16:0 g 2.210

17:0 g 0.020

18:0 g 1.690

20:0 g 0.115

22:0 g 0.320

24:0 g 0.075

Fatty acids, total monounsaturated g 18.528

16:1 undifferentiated g 0.020

17:1 g 0.015

18:1 undifferentiated g 18.380

20:1 g 0.085

Nutrient Units

Value

per 100

grams

22:1 undifferentiated g 0.029

Fatty acids, total polyunsaturated g 23.137

18:2 undifferentiated g 23.050

18:3 undifferentiated g 0.060

18:4 g 0.014

20:5 n-3 (EPA) g 0.014

Phytosterols mg 534

Tryptophan g 0.348

Threonine g 0.928

Isoleucine g 1.139

Leucine g 1.659

Lysine g 0.937

Methionine g 0.494

Cystine g 0.451

Phenylalanine g 1.169

Tyrosine g 0.666

Valine g 1.315

Arginine g 2.403

Histidine g 0.632

Alanine g 1.117

Aspartic acid g 2.446

Glutamic acid g 5.579

Glycine g 1.461

Proline g 1.182

Serine g 1.075

Centurea (Centaurea cyanus L.) Fiori

Nella mitologia classica, il centauro Chitone uso quest’erba per curare la ferita

provocata da una freccia avvelenata. Nella medicina popolare viene impiegata

anche come corroborante e tonico.

E’ una delle erbe amare piu utili, rinforza la funzione digestiva, in particolare a

livello dello stomaco.

Contiene principi amari della famiglia dei secoiridoidi, terpeni e lattoni che

agiscono incrementando la secrezione dei succhi gastrici e la produzione di bile.

Bardana (Arctium lappa L.) Radici

La bardana e una delle pianti depurative piu importanti sia nella tradizione

erboristica occidentale che in quella cinese. Nella medicina popolare la Bardana

e utilizzata come depurativo del sangue e diuretico. Studi recenti e centinaia di

anni di vantaggioso utilizzo della piana confermano molte delle proprieta della

pianta.

La radice contiene inulina (27-45%), mucillagini, olio essenziale, composto tra

l’altro da 32 acidi che rappresentano importanti principi amari, una quindicina di

poliacetileni, 10 composti acetilenici solforati (ac. aretico, arctinone, arctinolo,…),

acido costusico, guaianolidi (pricipi amari), polifenoli tra cui l’acido caffeico e

clorogenico, sitosteroli e stigmasterolo.

Stimola le funzioni pancreatiche, e un normalizzante delle funzioni intestinali,

agisce sulla cistifellea e probabilmente a livello epatico favorendo la

detossificazione dell’organismo.

Tarassaco (Taraxacum officinale Weber) Radici

Conosciuto principalmente come malerba, il tarassaco ha in realta una

sorprendente gamma di effetti benefici. Nella fitoalimurgia le radici sono state a

lungo usate per la preprazione di insalate depurative. La radice di Tarassaco e

ricca di inulina, flavonoidi, acidi fenolici (acidi caffeico, clorogenico e cumarico)

e sali minerali (specialmente potassio). E’ coadiuvante nel favorire la produzione

di bile e per via riflessa il transito intestinale. Accanto alla precipua funzione

epatobiliare il tarassaco svolge un’importante azione favorente il drenaggio dei

liquidi corporei di cui sono responsabili i flavonoidi e il potassio. La ricchezza

di inulina del tarassaco aiuta a mantenere attiva la flora batterica e quindi il

benessere di tutto l’organismo.

Liquirizia (Glycyrrhiza glabra L.) Radici

Notissima fin dagli albori della civilta come dissetante, dolcificante,

aromatizzante, caratteristiche che ancora oggi sono ampiamente sfruttate, la

Liquirizia e pianta di impiego universale. Le proprieta di esaltare taluni sapori,

di attenuare gli amari troppo persistenti, di aromatizzare salsa e condimenti,

di migliorare l’aroma del tabacco sono quelle che determinano i consumi piu

rilevanti. Non bisogna tuttavia dimenticare i benefici che la liquirizia ed i suoi

derivati apportano sul piano della salute. Si impiegano i rizomi, le radici ed il

succo che contengono dal 3 al 5% di glicirrizina e d una discreta quantita di

flavonoidi. Esercita azione protettiva sullo stomaco e sul fegato.

Un uso eccessivo puo determinare ipertensione.

Sorbo (Sorbus aucuparia L.) Frutti

Il nome “aucuparia” (dal latino aiucupium: uccellagione) deriva dal fatto che,

essendo le bacche di Sorbo appetite dalla piccola avifauna migratoria, viene

tradizionalmente utilizzato negli appostamenti fissi per la caccia a tali prede.

I frutti del sorbo hanno proprieta diuretiche ed astringenti. I frutti molto ricercati

dagli uccelli, possono essere impiegati nella preparazione di gelatine.

Gli antichi romani, fermentavano le bacche con il grano per ottenere una bevanda

dolciastra, mentre oggi sono distillate per fare acquavite o liquori. Le sorbe

essiccate, nel passato, venivano amalgamate con la farina, per arricchire il pane

nei momenti di carestia. Contenente acidi organici, tannini e soprattutto composti

fenolici derivati dell’acido parasorbico che determina l’attivita antifungina e

batteriostatica naturale.

Camomilla (Matricaria chamomilla L.) Fiori

Si tratta di un’erba con una tradizione officinale consolidata specialmente

in Europa. La Camomilla viene tradizionalmente utilizzata per via orale nel

trattamento dell’insufficienza digestiva, dei disturbi a carico dello stomaco e

come spasmolitico a livello intestinale. E’ ricca di flavonoidi, che rappresentano

fino all’8% della massa della pianta secca, e che sono piu abbondanti nei petali

bianchi del fiore. Contiene inoltre una tipica essenza costituita da camazulene,

alfa bisabololo e derivati ossidati.

Tutti i componenti della camomilla raggiungono la massima concentrazione nella

pianta al momento della fioritura, e sono soprattutto presenti nei fiori e molto

meno nelle altre parti del vegetale.

Curcuma (Curcuma longa L.) Rizomi

Originaria dell’isola Java, questa grande pianta e diffusa in India, in Malaysia, nel

Nord Africa, in America Centrale e nelle isole Antille. E’ utilizzata come spezia da

tempi remoti e rientra in numerose preparazioni medicinali tradizionali.

I costituenti principali sono i curcuminoidi (3% ), una serie di derivati del

cinnamoilmetano con proprieta coloranti il cui capostipite e la curcumina

(diferuloilmetano). La Curcumina e un antiossidante dotato, dalle spiccate virtu

antinvecchiamento e neuroprotettive. L’estratto di curcuma agisce sull’ossidazione

delle lipoproteine di bassa densita (colesterolo LDL). Studi di laboratorio

dimostrano che la curcumina reagisce con molti radicali liberi ostacolandone

l’attivita. Questa azione protettiva contro i danni provocati dai radicali liberi e stata

dimostrata da numerosi lavori scientifici, ed e particolarmente evidente sugli organi

dell’apparato digerente (stomaco, fegato e intestino).

Shitake (Lentinula edodes (Berk.) Pegler) corpi fruttiferi

Lo shitake e un basidiomicete edule di origine asiatica molto apprezzato in

cucina e dotato di notevoli proprieta salutistiche. Gli effetti e l’utilizzo dei funghi

shitake sono stati descritti per la prima volta durante il periodo della dinastia dei

Ming (1364/1644). Tra i suoi costituenti, infatti, vanno annoverati il polisaccaride

lentinano, un (1→3)-β-D-glucano ramificato ad alto peso molecolare a cui sono

attribuite proprieta immunomodulanti, l’eritadenina (o lentinacina), alcaloide

purinico ad effetto ipocolesterolemizzante (ENMAN & AL. 2007) e la lentionina,

composto solforato responsabile del caratteristico aroma del fungo.

I funghi shitake sono estremamente ricchi in aminoacidi alcuni allo stato libero,

altri sotto forma di proteine. E’ un alimento ricco di minerali importanti come il

potassio, sodio, fosforo, silice, magnesio, alluminio, calcio, zolfo e ferro; oltre che

vitamine del gruppo B, come la tiamina, riboflavina e la niacina.

Anice (Pimpinella anisum L.) Frutti

Originario dell’Oriente, l’anice verde e oggi ampiamente coltivata in Russia,

negli Stati Uniti, nei paesi del bacino del Mediterraneo e in Europa per scopi

condimentari e liquoristici. La parte impiegata e costituita dai piccoli frutti, da cui

per distillazione incorrente di vapore si ricava un olio essenziale ricco in anetolo.

E’ un’erba digestiva ed eupeptica che trova impiego a supporto del trattamento

di meteorismo, gonfiori, disbiosi e insufficienza digestiva.

Mangosten (Garcinia Mangostana) Frutti

La Garcinia mangostana, piu comunemente nota con il nome di Mangosteen (in

italiano Mangostano), appartiene alla Famiglia delle Guttiferae.

E’ un frutto tipico di vaste aree del Sud-Est Asiatico. Paesi come Thailandia,

India, Malaysia, Vietnam e Filippine, ma anche Australia e Hawaii, usufruiscono

infatti dei benefici di questo frutto.

Il frutto e di forma rotonda ed ha un intenso colore rosso porpora. Il suo diametro

va dai 3.7 ai 7.5 cm e contiene da 4-8 segmenti di polpa bianco-giallo di

consistenza succosa e fresca con tendenza acida.

Dalla polpa del mangostano si ricava un gustoso succo, ricco in nutrienti e

sostanze antiossidanti.

 

 

 

 

 







Ultimo Aggiornamento: martedì, 23 gennaio 2018 22:35


Sondaggio

In erboristeria cosa acquisti maggiormente ?
 

Cerca nel sito

L'erbario

Carrello acquisti

Il carrello è vuoto.

Tante offerte per te!

Banner