I nostri prodotti


Tutti i prodotti


Ricerca Avanzata

Accedi al sito






JoomlaStats Activation

I migliori prodotti di cosmetica naturale con un ottimo rapporto di qualità e prezzo di vendita.ULTIME NOVITA' DI CASA BORLIND  "AQUANATURE "nuova creazione   e " NATUROYALE" nuova formulazione .

This page require Adobe Flash 9.0 (or higher) plug in.

Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
E-mail


DRENAGGIO fitoestratto ZERO
Visualizza Ingrandimento


DRENAGGIO fitoestratto ZERO

Prezzo: €19,16

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto

Drenaggio 500 ml

A supporto del fisiologico drenaggio dei liquidi corporei

Rusco, Semi di Girasole, Frassino, Spirea, Sorbo, Finocchio, Equiseto, Uva Ursina, Anice, alghe Kelp.

Diluire un misurino (20 ml) in un litro e mezzo di acqua da bere nel corso della giornata.

Una composizione a base di fitoestratti dalle proprietà diuretiche, depurative e decongestionanti, come il Frassino.
Nello specifico poi, alla Spirea, la ricerca ha riconosciuto la capacità di aumentare il volume di urine emesso nelle 24 ore assieme all’escrezione di urea, sodio, potassio e cloro. Un effetto attribuito alla frazione flavonoidica e ai sali di potassio contenuti nella pianta. L’uva ursina favorisce il drenaggio dei liquidi corporei e funzionalità delle vie urinarie grazie al suo potere ripulente.

 

 

Scheda Tecnica

Drenaggio

a supporto del fisiologico

drenaggio dei liquidi corporei

25giorni drenaggio

INTEGRATORE ALIMENTARE IN FORMA LIQUIDA A BASE DI ESTRATTI VEGETALI

 

CONSIGLI D’USO

Diluire un misurino (20 ml) in un litro e mezzo

di acqua da bere nel corso della giornata.

Agitare prima dell’uso. La presenza di un leggero

sedimento è caratteristica intrinseca del prodotto.

INGREDIENTI: Acqua, Rusco (Ruscus aculeatus L.) Rizomi, Girasole

(Helianthus Annuus L.) Semi, Frassino (Fraxinus excelsiorius L.) Foglie,

Spirea (Filipendula Ulmaria Max) Sommità, Sorbo (Sorbus aucuparia

L.) Frutti, Finocchio (Foeniculum vulgare Mill.) Frutti, Equiseto

(Equisetum arvense L.) Erba, Uva Ursina (Arctostaphylos uva-ursi (L.)

Spreng.) Foglie, Anice (Pimpinella anisum L.) Frutti, Kelp (Macrocystis

pyrifera (L.) C.AG.) tallo; Colorante: Caramello; Antiossidante: Acido

L-Ascorbico (Vitamina C); Acidificante: Acido Citrico.

PER DOSE MASSIMA

CONSIGLIATA (20 ml al giorno)

e.a.: estratto acquoso ricavato

con metodica originale

e.c.: estratto concentrato

e.s.: estratto secco

o.e.: olio essenziale

Rusco e.a. 800 mg

Girasole e.a. 800 mg

Frassino e.a. 800 mg

Spirea e.a. 800 mg

Sorbo e.c. 400 mg

Finocchio e.a. 400 mg

Equiseto e.a. 400 mg

Uva ursina e.s. 200 mg

Anice o.e. 160 mg

Kelp e.s. 140 mg

500 ml

Distribuito da: DENPAS s.r.l.

Avvertenze: Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto

dei tre anni. Si raccomanda di attenersi alle dosi indicate e di non

eccedere nell’uso. L’utilizzo degli integratori non è da intendersi

quale sostituto di una dieta variata. Non assumere il prodotto

in gravidanza. Agitare vigorosamente prima dell’uso. Conservare

in luogo fresco e asciutto. Una volta aperto conservare

in frigorifero e consumare entro trenta giorni.

 

Drenaggio

Rusco (Ruscus aculeatus L.) Rizomi

Il Pungitopo e una pianta legnosa sempreverde alta fino a 80 cm diffusa in

Europa, nei luoghi incolti al margine dei boschi. e Medio Oriente.

La parte officinale e il rizoma che viene raccolto in settembre-ottobre per essere

mondato, tagliato in sezioni trasversali e posto essiccare al sole.

I costituenti principali di questa pianta sono saponine a nucleo steroideo

(ruscogenina, neoruscogenina, ruscina, ruscoside), flavonoidi, fitosteroli

(sitosterolo,

campesterolo, stigmasterolo).

Oggi il Pungitopo e impiegato nel ripristino della fisiologica Funzionalita del

microcircolo e della circolazione venosa.

 

Girasole (Helianthus Annuus L.) Semi

Nella Russia degli Zar, ogni soldato riceveva sul campo quella che veniva

chiamata la razione di ferro, e che consisteva in un sacchetto di semi di girasole

dal peso di un chilo. Qualche volta il soldato si nutriva soltanto di questi semi.

L’elevato numero di vitamine e minerali presenti nei semi del girasole, fa si che

questi vengano considerati come un alimento ad alto potere nutrizionale. Questi

semi sono dotati di un involucro, che permette di conservare intatte per lunghi

periodi tutte le vitamine contenute.

Di seguito si riportano i valori nutrizionali medi per 100 g di seme di girasole,

come riportato al portale del ministero dell’agricoltura statunitense.

Nutrient Units

Value

per 100

grams

Water g 4.73

Energy kcal 584

Energy kJ 2445

Protein g 20.78

Total lipid (fat) g 51.46

Ash g 3.02

Carbohydrate, by difference g 20.00

Fiber, total dietary g 8.6

Sugars, total g 2.62

Sucrose g 2.50

Calcium, Ca mg 78

Iron, Fe mg 5.25

Magnesium, Mg mg 325

Phosphorus, P mg 660

Potassium, K mg 645

Sodium, Na mg 9

Zinc, Zn mg 5.00

Copper, Cu mg 1.800

Manganese, Mn mg 1.950

Selenium, Se mcg 53.0

Vitamin C, total ascorbic acid mg 1.4

Thiamin mg 1.480

Riboflavin mg 0.355

Niacin mg 8.335

Pantothenic acid mg 1.130

Vitamin B-6 mg 1.345

Nutrient Units

Value

per 100

grams

Folate, total mcg 227

Folic acid mcg 0

Folate, food mcg 227

Folate, DFE mcg_DFE 227

Choline, total mg 55.1

Betaine mg 35.4

Vitamin A, RAE mcg_RAE 3

Carotene, beta mcg 30

Vitamin A, IU IU 50

Vitamin E (alpha-tocopherol) mg 35.17

Tocopherol, beta mg 1.18

Tocopherol, gamma mg 0.37

Tocopherol, delta mg 0.02

Fatty acids, total saturated g 4.455

14:0 g 0.025

16:0 g 2.210

17:0 g 0.020

18:0 g 1.690

20:0 g 0.115

22:0 g 0.320

24:0 g 0.075

Fatty acids, total monounsaturated g 18.528

16:1 undifferentiated g 0.020

17:1 g 0.015

18:1 undifferentiated g 18.380

20:1 g 0.085

Nutrient Units

Value

per 100

grams

22:1 undifferentiated g 0.029

Fatty acids, total polyunsaturated g 23.137

18:2 undifferentiated g 23.050

18:3 undifferentiated g 0.060

18:4 g 0.014

20:5 n-3 (EPA) g 0.014

Phytosterols mg 534

Tryptophan g 0.348

Threonine g 0.928

Isoleucine g 1.139

Leucine g 1.659

Lysine g 0.937

Methionine g 0.494

Cystine g 0.451

Phenylalanine g 1.169

Tyrosine g 0.666

Valine g 1.315

Arginine g 2.403

Histidine g 0.632

Alanine g 1.117

Aspartic acid g 2.446

Glutamic acid g 5.579

Glycine g 1.461

Proline g 1.182

Serine g 1.075

 

Frassino (Farxinus exclesiorius L.) Foglie

Il genere Fraxinus raggruppa circa 50 specie di alberi, o piu raramente arbusti,

originari dell’emisfero boreale.

Il Fraxinus excelsior e originario dell’Europa e dell’Asia e si trova spontaneo nei

boschi della zona submontana e nelle regioni centro settentrionali, fino a 1500

metri di quota, dove forma boschi misti molto importanti ecologicamente.

Il suo legno, chiaro e leggero, viene utilizzato per la creazione di mobili.

A scopo officinale si impiegano le foglie, per le proprieta diuretiche, depurative e

decongestionanti.

Spirea Ulmaria (Filipendula ulmaria Max) Sommità

Nel medioevo la Spirea Ulmaria era un’erba comune e prediletta. Era inoltre

una delle erbe maggiormente sacre ai Druidi, e fu per lungo tempo un rimedio

popolare in molte zone d’Europa. Gerard scrisse nel suo Herball (1597) che

“l’odore da questa fonte rende il cuore felice e gioioso e delizia i sensi”. Nicholas

Culpeper scrisse nel 1652 che “essa bollita nel vino aiuta rapidamente coloro che

hanno le coliche e arresta la diarrea”.

L’acido salicilico estratto dalla pianta e stato per la prima volta isolato nel 1890 e

usato per sintetizzare l’aspirina.

Le sommita contengono flavonoidi, glucosidi fenolici (salicilati, spireina,

monotropina, gaultherina), polifenoli (tannini) ed olio essenziale.

La ricerca ha riconosciuto alla Spirea una notevole attivita diuretica, gia

individuata dalla tradizione popolare: aumenta il volume di urine emesso nelle 24

ore assieme all’escrezione di urea, sodio, potassio e cloro.

Questo effetto e stato attribuito alla frazione flavonoidica e ai sali di potassio contenuti nella pianta.

 

Finocchio (Foenuculum vulgare Mill.) Frutti

Originario del bacino del Mediterraneo, ma attualmente diffuso anche in Europa

centrale, in Europa orientale e in Cina ed e largamente coltivato in molti paesi a

clima temperato. Ad uso officinale trovano impiego i semi che contengono una

quantita di olio essenziale variabile tra l’1 e il 2%. L’olio essenziale e costituito

per circa l’80-85% da anetolo, per il 5-10% da estragolo e per il 2% circa da

fencone.

A questa pianta vengono tradizionalmente attribuite proprieta carminative oltre

che inibenti i processi di fermentazione intestinale. Il finocchio viene utilizzato

come supporto nel trattamento delle turbe digestive quali sensazione di gonfiore

a livello addominale, insufficienza digestiva, eruttazioni e flatulenza.

Sorbo (Sorbus aucuparia L.) Frutti

Il nome “aucuparia” (dal latino aiucupium: uccellagione) deriva dal fatto che,

essendo le bacche di Sorbo appetite dalla piccola avifauna migratoria, viene

tradizionalmente utilizzato negli appostamenti fissi per la caccia a tali prede.

I frutti del sorbo hanno proprieta diuretiche ed astringenti. I frutti molto ricercati

dagli uccelli, possono essere impiegati nella preparazione di gelatine.

Gli antichi romani, fermentavano le bacche con il grano per ottenere una bevanda

dolciastra, mentre oggi sono distillate per fare acquavite o liquori.

Le sorbe essiccate, nel passato, venivano amalgamate con la farina, per

arricchire il pane nei momenti di carestia. Contenente acidi organici, tannini

e soprattutto composti fenolici derivati dell’acido parasorbico che determina

l’attivita antifungina e batteriostatica naturale.

 

Equiseto (Equisetum arvense L.) Erba

L’equiseto e una pianta primitiva, discendente dagli enormi alberi che vissero

nell’era Paleozoica (600-375 milioni di anni fa). Per la particolare morfologia

veniva impiegata per lucidare le bottiglie (da qui il nome Bottlebrush, cioe

spazzola per pulire le bottiglie) o legata alla coda degli animali domestici per

aiutarli a scacciare le mosche.

E’ un antico rimedio remineralizzante con azioni diuretiche e coagulanti.

L’equiseto e assai ricco in silicio, principalmente presente sotto forma di opalina.

Esso rappresenta circa il 10% della massa della pianta secca ed e principalmente

di tipo solubile, cioe che puo essere assorbito dall’intestino. Questa pianta e

anche ricca di altri minerali. L’azione diuretica e dovuta all’alto contenuto di

sali di potassio, ai glucosidi flavonoidici e alle saponine. Il silicio contribuisce a

eliminare le scorie metaboliche.

Uva Ursina (Arctostaphylos uva-ursi (L.) Spreng.) Foglie

Nativo della zona circumboreale, in particolare del Canada e del Nord degli Stati

Uniti, del Caucaso e della Siberia, e delle zone montuose dell’Europa l’uva ursina

e un piccolo arbusto appartenente alla famiglia delle ericaceae il cui nome deriva

dal fatto che i frutti sono utilizzati dall’orso come alimento d’emergenza.

A scopo officinale si impiegano le foglie che contengono eterosidi fenolici,

rappresentati soprattutto dall’arbutina e dalla metil-arbutina, flavonoidi, triterpeni

e iridoidi. I prepararti a base di uva ursina favoriscono il drenaggio dei liquidi

corporei e funzionalita delle vie urinarie.

 

Anice (Pimpinella anisum L.) Frutti

Originario dell’Oriente, l’anice verde e oggi ampiamente coltivata in Russia,

negli Stati Uniti, nei paesi del bacino del Mediterraneo e in Europa per scopi

condimentari e liquoristici. La parte impiegata e costituita dai piccoli frutti, da cui

per distillazione incorrente di vapore si ricava un olio essenziale ricco in anetolo.

E’ un’erba digestiva ed eupeptica che trova impiego a supporto del trattamento

di meteorismo, gonfiori, disbiosi e insufficienza digestiva.

Kelp (Macrocystis pyrifera (L.) C.AG.) tallo

Il Kelp e un alga bruna originaria degli ambienti marini del Pacifico, diffusa lungo

le coste del Nord e Sud-America, della Nuova Zelanda, dell´Africa e dell´Australia.

Appartiene al genere Laminarie, che comprende una moltitudine di specie.

La Kelp, fra tutte le alghe marine conosciute, ha rivelato possedere proprieta

che la hanno resa particolarmente importante: infatti e una ricchissima fonte di

minerali, quali calcio, potassio e magnesio, ma soprattutto di mucillagini e di

alginati. La sostanza gelatinosa ottenuta dal Kelp viene lavata ed essiccata per

ottenere l’alginato di sodio.

L’alginato di sodio assorbe acqua aumentando di diverse volte il proprio volume

determinando un aumento del senso di sazieta per via meccanica, avviene

cioe come conseguenza del rigonfiamento delle componenti dell’alginato che

premendo sulle pareti gastriche determinano lo stimolo allo svuotamento e la

trasmissione dell’impulso del senso di sazieta. Risulta ottima per il corpo, e

diuretica, lassativa, rinfrescante, ha un potere ripulente e non essendo digerita e

adatta ad un regime dietetico a basso apporto di calorie.

 

 







Ultimo Aggiornamento: martedì, 23 gennaio 2018 22:41


Sondaggio

In erboristeria cosa acquisti maggiormente ?
 

Cerca nel sito

L'erbario

Carrello acquisti

Il carrello è vuoto.

Tante offerte per te!

Banner